La nostra motivazione

Logo casetta

 

 

 

 

 

 

 

 

L’abitare costituisce il nucleo centrale del progetto della vita adulta di ogni persona, dunque anche di quelle in condizione di disabilità.

Spesso però accade che la persona con disabilità venga inserita in un contesto residenziale a causa dell’improvvisa impossibilità del nucleo d’origine di garantire la continuità dell’assistenza, in situazioni di emergenza e di crisi della capacità di cura. Molte persone con disabilità quindi accedono alla dimensione residenziale, intesa come servizio, quando non sono più giovani, e si ritrovano improvvisamente sole.

Il nostro progetto intende realizzare una soluzione residenziale concreta che favorisca il cambiamento di prospettiva, dal dopo di noi al durante noi, che esca dalla logica della pura emergenzialità e che metta al centro la persona con le sue aspirazioni, con i suoi limiti, le sue capacità.

La Casetta Lule è una soluzione residenziale che, oltre a garantire le esigenze abitative della persona disabile, stimolando al massimo la sua autonomia, pone un’attenzione particolare alle sue dinamiche affettive e relazionali, e ai bisogni delle famiglie.

Il percorso che proponiamo vuole partire dall’accompagnamento del disabile e della sua famiglia verso la costruzione di scenari di vita autonoma, sia come risposta al momento inevitabile legato al venir meno del sostegno familiare, sia come diritto della persona disabile a realizzare un progetto di vita adulta.

E’ per noi quindi molto importante partire dal coinvolgimento della famiglia nel momento in cui è ancora una risorsa presente e attiva, e può essere coinvolta nell’elaborazione e nella costruzione di strategie di vita autonoma per il proprio figlio, progettando e sperimentando con grande anticipo la soluzione al dopo di noi, per evitare che sia vissuto come un problema da rinviare.

Lascia un commento